Preparare le proprie vacanze con la sharing economy

Preparare le proprie vacanze con la sharing economy

Voglia di vacanze meno costose, voglia di incontrare nuove persone, voglia di conoscere nuove culture, in altre parole: organizzare i propri viaggi grazie alle piattaforme dell’economia condivisa.

In Italia, questo fenomeno sta prendendo sempre più piede e nel 2015, la sharing economy aveva raggiunto un giro d’affari pari a 3,5 miliardi di euro. Inoltre, la facoltà di economia dell’Università degli studi di Niccolò Cusano ha effettuato una ricerca che riporta la presenza dell’Italia tra i primi 3 paesi promotori dell’economia della condivisione, dopo Turchia e Spagna. I servizi più diffusi sono l’home sharing, il car pooling, il car sharing, il social eating e nelle singole città, il bike sharing.

In questo articolo, vogliamo suggerirvi delle piattaforme, alcune più conosciute e altre meno, che hanno in comune il DNA della sharing economy e che potranno essere utili durante questi mesi estivi per partire e per organizzare le vostre vacanze all’insegna del consumo collaborativo.

BlaBlaCar – tragitto condiviso

Siamo una generazione che ama spostartsi in macchina, che ama condividere momenti, ammirare paesaggi e essere indipendenti e in completa autonomia, seguendo i nostri ritmi e il nostro istinto: quale mezzo migliore se non l’automobile? BlaBlacar è la piattaforma più popolare di carpooling che permette di risparmiare durante i propri spostamenti da città in città!

Untitled design (6)Sito di BlaBlaCar.it

NightSwapping – soggiorno a casa dell’abitante

« Una bella risata e un lungo sonno sono le migliori cure nel libro del medico » Proverbio Irlandese.
E con Nightswapping, potrete trovare entrambi.

Il soggiorno a casa dell’abitante permette di conoscere nuove culture e di immergervi immediatamente nella tradizione del luogo, vivendo come una persona del posto.
Condivisione e convivialità sono i valori degli host, i quali non ricevono denaro in cambio dell’ospitalità, ma notti per soggiornare gratuitamente a casa di un altro membro della community.
L’ambiente sarà più rilassato e più amichevole, quindi sono garantiti degli ottimi momenti ;-)

Sans titre (4)Sito di NightSwapping

Zestrip – Attività con una guida locale

Conoscere i segreti di una città, grazie alle attività proposte dai Local di Zestrip: un modo conveniente e originale per visitare la città in cui soggiornerete.
Ci sono attività di tutti i tipi, da « Jack the Ripper daytime walking tour » a Londra, al « Private tour on aboard an iconic gondola » a Venezia.

Sans titre (5)Sito di Zestrtip

Gnammo – un pranzo o una cena a casa dell’abitante

Con la sharing economy, si condivide non solo il proprio tetto o la propria macchina, ma anche la propria tavola. La sera prima della vostra partenza, che ne dite di provare Gnammo, piattaforma italiana di social eating?
La ricerca è semplicissima, dove potrete vedere il nome della persona che propone il pranzo/la cena e il menù che verrà preparato quel giorno: se sentite l’acquolina in bocca, la sola cosa che dovrete fare è prenotare!

Sans titre (6)Sito di Gnammo

L’autenticità di queste piattaforme si trasmette anche nelle esperienze uniche che potrete vivere grazie agli incontri che farete utilizzando i servizi proposti e, sicuramente, queste vacanze, all’insegna del consumo collaborativo, vi lasceranno degli ottimi ricordi.